◄ Torna a My-Personaltrainer.it

×

Ultima risposta del Forum

Oggi! Salve a tutti. Ho 49 anni, sono alto 1.73 e peso 69kg. Ad aprile scorso, su ispirazione presa dal libro di Tim Ferriss (4 hour for body) ho iniziato un programma di body building semplice, comprendente due allenamenti settimanali molto semplici: petto... Leggi tutto...

eutirox e monores

ciao a tutti, mi è stato consigliato un ciclo di 30gg di eutirox + monores da farsi nel seguente modo

eutirox 50 1/2 per 2gg
eutirox 50 1 per 30gg
eutirox 50 1/2 per 7gg

+

monores 20 2 compresse a giorni alterni per 30gg.

come avete senz'altro capito, è la prima volta che mi avvicino alla "chimica" e lo faccio per dimagrire, ma sono comunque spaventato e sopratutto molto ignorante in materia, quindi vi chiedo pareri in merito.
grazie

Se e' spaventato ha tutti i motivi per esserlo.
Il monores alias 'clembuterolo cloridrato' e' un potente adrenergico, con effetto lipolitico ma anche un simpatomimetico, che puo' dare gravi effetti collaterali al cuore.
Mentre l'eutirox oltre ad aumentare il metabolismo per via della tiroxina che contiene e' anche proteolitico, questo e' il motivo per il quale molti body builder lo usano associato a steroidi anabolici.

Ora io non sto qui a fare il prete della situazione, pero' le posso dire che una dieta ben impostata ed un minimo di esercizio fisico le darebbero gli stessi risultaiì senza alcun effetto collaterale.
Inoltre si ricordi che una volta sospesa l'assunzione di questi farmaci, se nel frattempo non ha imparato ad alimentarsi, per effetto di rebound fisiologici tornera' come prima se non peggio.
L'organismo e la sua omeostasi non si lascia ingannare facilmente.

Adotti un piano B, si rivolga a persone piu' competenti e non cerchi scorciatoie,..spesso portano in luoghi senza ritorno!

Cordiali saluti
Massimo Astolfi

Servizi: personal trainer

Lavora a: Roma

Buonasera.
E' lapalissiano che la soluzione corretta sia quella di rivolgersi al proprio medico, il quale le prescriverà la giusta terapia farmacologica + dietologica, tenendo costantemente monitorati i suoi valori ematici e pressori.

Questo, è doveroso premetterlo. Quindi il mio consiglio non può che esser quello.
In questa sede posso solo commentare in senso generale la terapia che le ha prescritto una persona non abilitata. E' sicuramente una persona non abilitata in quanto il monores è clenbuterolo e i medici non lo usano nei regimi dimagranti, ma bensì nel trattamento dell'asma bronchiale e broncopatia ostruttiva con componente asmatica. Idem dicasi per l'eutirox (tiroxina) che è utilizzato per compensare una ridotta produzione di T4/T3 da parte della tiroide. Se questa funziona correttamente, non vi è ragione di utilizzare questo prodotto in quanto l'organismo compenserà riducendo il rilascio di TSH.

In genere, nelle patologie di ipotiroidismo, il TSH è alto e il T4/T3 sono bassi. Così assumendo eutirox si riduce il TSH ai valori normali e si integra il T4/T3 sempre per riportarli ai valori normali.
Ma se lei ha questi valori normali, assumendo eutirox non farà altro che sballare il delicato meccanismo fisiologico di feedback negativo.

Il clenbuterolo ha diverse controindicazioni: soggetti ipertesi/cardiopatici dovrebbero evitarlo come la peste, dato che porta ad agitazione, ansia, tachicardia, ecc. ecc..

Va detto, per spezzare una lancia a favore di questa persona, che la terapia che le ha dato è moderata/bassa. Comunque, ripeto, PERICOLOSA per la sua salute se il suo preparatore non ha competenze mediche (ripeto: è necessario conoscere bene il suo stato di salute ematico, cardiaco, pressorio, ormonale, prima di dare certi farmaci).

Quindi non posso che ribadirle che il corretto approccio al problema dimagrire è il seguente:

1. Se il suo sovrappeso è solo leggero senza patologie correlate, allora si rivolga ad un PT della sua zona il quale le fornirà un allenamento ed una dieta corretti. Se ciò si rivelasse insufficiente tutt'alpiù la farà integrare con degli anoressanti di libera vendita e quindi decisamente più sicuri.
2. Se il suo sovrappeso è elevato, con molto probabili patologie correlate, allora si deve rivolgere al medico, il quale le prescriverà la giusta terapia farmacologica + dietologica, tenendo costantemente monitorati i suoi valori ematici e pressori.

Mi raccomando: niente idiozie.

Cordiali Saluti.

IVAN MERCOLINI
Bodybuilding & Fitness Instructor
Personal Trainer Body For Life System
Model Trainer

Servizi: Body For Life, Preparazione completa modelle/i e fotomodelle/i, Allenamento

Lavora a: Rimini

Gentile utente,
senza voler aggiungere nulla all'esaustive risposte che mi hanno preceduto consiglio anche io di cambiare strategia.
Ho pensato che l'opinione di 3 professionisti potesse essere più forte di quella di due.

Solo una domanda. Per quel che mi risulta i farmaci in questione si vendono dietro Prescrizione medica. Colui che le ha consigliato la Terapia è un medico? Il suo medico? Se così fosse chieda un altro parere perché in questo caso temo proprio che non sia la strada giusta. Se invece non è il suo medico allora vada a parlarne con lui.

Per quanto riguarda il dimagrimento come già detto consiglio anche io di impegnarsi, di fare attività fisica, di imparare a mangiare (spesso non basta neanche la dieta) e di avere pazienza. La bacchetta magica non esiste con buona pace dei farmaci, delle pillole miracolose, dei santoni e della pubblicità che ci abbindola.

Saluti
Dott. Danilo Cariolo
Biologo Nutrizionista
Milano

Servizi: Collaborazione professionale con giornalisti per la stesura di articoli di divulgazione..., Consulenza per atleti o sportivi in generale che vogliano ottimizzare la performance..., Effettuo test genetici di Nutrigenetica per una maggiore personalizzazione dell'alimentazione...

Lavora a: Milano

grazie per le risposte celeri ed esaustive, grazie, grazie!

in effetti cercavo una scorciatoia, non è che debba fare chissachè, ho il 18% di grasso e vorrei portarlo al 14% in due o tre mesi ma non vorrei perdere quel pò di muscolo che ho, tutto qui.

mi alleno degnamente (almeno ritengo) ma non riesco a seguire la dieta con costanza.
mi riservo di leggere attentamente le vostre risposte (univoche tra l'altro) e sopratutto di parlare con il medico di famiglia e se riesco anche con un endocrinologo, tuttavia.... tuttavia una cosa la voglio dire.

i farmaci che ho ciato servono a curare patologie, non a soddisfare il mio narcisismo, e siamo d'accordo.
però io seguo anche una dieta iperproteica, assumo vitamina C, creatina, proteine ed aminoacidi, cioè.... se dicessi queste cose al mio medico curante non avrebbe niente da obbiettare?
ne dubito.... voglio solo dire che agogno le vs risposte più di quelle del medico.
grazie di nuovo e complimenti!

Se ha brutte esperienze con le diete allora le lasci perdere. Impari a mangiare. Poche e semplici regole da integrare nel suo stile di vita che, nel giro di qualche mese, diverrano un'abitudine. Misurare al decimo di grammo non l'aiuta.
Trovi un Nutrizionsta che le insegni a mangiare bene, che le spieghi di cosa ha bisogno l'organismo secondo le sue attività. E non si preoccupi di perdere la massa magra. Se l'allenamento è davvero idoneo allora non ci sono problemi.

Saluti

Dott. Danilo Cariolo
Biologo Nutrizionista
Milano

Servizi: Collaborazione professionale con giornalisti per la stesura di articoli di divulgazione..., Effettuo test genetici di Nutrigenetica per una maggiore personalizzazione dell'alimentazione..., Consulenza per atleti o sportivi in generale che vogliano ottimizzare la performance...

Lavora a: Milano

Grazie per i complimenti a nome di tutti.
Mi aggiungo al collega per chiederle una cosa:
- se lei segue una dieta iperproteica perche' usa integratori come la creatina e gli aminoacidi ?
In un kg di carne ( il nome creatina deriva da Kreas= carne) ci sono 3grammi di creatina e circa 220 grammi di proteine che le ricordo sono composte da aminoacidi...i migliori !

Non crede di avere abbastanza scorie azotate in circolo ?
Le hanno spiegato a cosa serve e quando integrare creatina e aminoacidi?
Precedo io il rimprovero del suo medico, perche' sarebbe giusto....gli integratori 'INTEGRANO', che lacuna devono coprire ad uno che si nutre in maggioranza di cibi proteici ?
La dieta deve essere bilanciata, l'assenza di carboidrati inibisce il ciclo di Krebs, indispensabile per la degradazione degli zuccheri e dei grassi.
L'assenza di grassi impedisce la veicolazione di importanti vitamine liposiolubili, inoltre una alimentazione ipocalorica se si protrae per troppo tempo inibisce la produzione tiroidea con conseguente rallentamento del metabolismo,...insomma l'ingrasso e' una pratica che riesce a tutti ma saper dimagrire e' un arte !!

Saluti

Servizi: personal trainer

Lavora a: Roma

ok, vista la vostra disponibilità, ne approfitto e posto la dieta a grandi linee.

faccio due gg con 50gr di carbo, due gg con 200gr carbo, un giorno 150gr carbo, un giorno 100gr carbo e domenica + o - libera

giorni con 50gr carboidrati (che mangio a pranzo)
ore 7,30 200gr albumi + succo d'arancia 200gr
ore 13,00 250gr petto di pollo + insalata + 10cc olio + 5 mandorle
ore 17,00 30gr whey + 5 mandorle
ore 21,00 300gr carne rossa + insalata + 10cc olio
ore 23,00 30gr whey

giorni con 100, 150 e 200gr carboidrati (che mangio a colazione e pranzo)
ore 7,00 200gr albumi + succo d'arancia 200gr + 5 mandorle
ore 17,00 30gr whey + 5 mandorle
ore 21,00 300gr carne rossa + insalata
ore 23,00 30gr whey

Questa e' la classica alimentazione ideata e consigliata dal culturista di turno, giusto ? Per essere perfetta in tal senso mancherebbe la sempre presente ''' bresaola'''!!
Troppe proteine per un body builder amatoriale e natural, troppi carboidrati per uno che vuole dimagrire, anche per solo 2 3 giorni.
La ricarica di carbo in una dieta ketogenica o iperproteica e' di una volta a settimana, ma questa non e' una ketogenica, non e' una dissociata, non e' una Zona... cos'e' mi chiedo ?
Il dimagrimento inizia quando l'organismo entra in una fase catabolica di utilizzo dei propri lipidi, tramite la secrezione di cortisolo, glucacone e catacolamine.
Per fare cio' e' necessaria una alimentazione che si attesti al di sotto anche se di pochissimo del fabbisogno calorico giornaliero e dia una calma insulinica, usando le parole del vecchio B. Sears .
Si mettono le mani in dispensa solo quando il cibo nel piatto non e' sufficente,...chiaro no ?
2oo grammi di carbo scatenano una risposta insulinica immediata con buona pace dei suoi ormoni antagonisti come il glucacaone, ormone catabolico per eccellenza.

Diminuisca i carboidrati, non piu' di 20-30 gr per pasto, diminuisca le proteine, anzi le dimezzi, carne e integratori, inserisca fibre e verdure in quantita' da saziarsi, aggiunga 200gr. di frutta sbucciata 1 ora prima dell'allenamento, beva molto e faccia due sessioni di tapis roulant alla settimana.
Non e' un granche' buttata giu' in quattro parole ma sicuramente questa alimentazione e' piu' salutare della sua.

Cordiali saluti
Massimo Astolfi

Servizi: personal trainer

Lavora a: Roma

grazie per le risposte, le apprezzo molto!

si, la dieta mi è stata data da un culturista, non natural ovviamente. certo, una riduzione delle calorie l'avevo pensata anche io, ma più in la, verso aprile, maggio. quello che lei mi consiglia ha un senso immediatamente percettibile, ma ho anche paura di rallentare troppo il mio metabolismo, ridurre ulteriormente le calorie mi spaventa in tal senso.

ora posto alcuni miei dati così sarà più chiaro il tutto:

ho 34 anni e due di allenamento (discontinuo) alle spalle
180cm x 83kg
18%bf da portare a 14%
girovita 93cm
bicipite 38cm (contratto)

mi alleno 4 volte a settimana con una buona intensità


ps la dieta l'ho iniziata 10gg fa

grazieeeeeeeeeee
:)

Tags: dimagrire

Cerca i tag all'interno di My-PersonaTrainer.it: Dimagrire

Mappa dei professionisti

Valori nutrizionali

Calorie: 72 Kcal | Carboidrati: 17.6 g | Proteine: 0.9 g | Grassi: 0.3 g

Mandarini

Attività utenti

Utenti