◄ Torna a My-Personaltrainer.it

×

Ultima risposta del Forum

Oggi! Salve a tutti. Ho 49 anni, sono alto 1.73 e peso 69kg. Ad aprile scorso, su ispirazione presa dal libro di Tim Ferriss (4 hour for body) ho iniziato un programma di body building semplice, comprendente due allenamenti settimanali molto semplici: petto... Leggi tutto...

Paleo Diet

Salve community,

ho letto sulla rubrica di Claudio Tozzi le sua pseudo dieta: LA PALEO DIET.
http://www.netintegratori.it/claudio-tozzi-biio/?a=paleo-diet-dieta-per-la-massa-e-il-dimagrimento .

il signor Tozzi afferma che non si devono contare le calorie etc etc... se volete leggete e commentate l'articolo che ho postato su questi topic, poi vi diro' le miei opinioni...

A presto, Saluti.

Buongiorno.

La paleo dieta non è nulla di nuovo. Sui suoi principi si fondano sia la dieta metabolica, sia la dieta a zona, sia la dieta del guerriero. dirò di più: la paleo dieta altro non è che la dieta carne-acqua che sin dagli anni 70 si fa nel pre-gara del bodybuilding.

Ci sarebbe tanto da dire, difficilmente posso liquidare l'argomento in un post. Cercherò di essere sintetico. Una dieta chetogenica e ad alta produzione di ammoniaca (come è appunto la carne e acqua), può essere effettuata, ma per un periodo limitato nel tempo.
La chetoacidosi e l'ammoniaca possono esser affrontate con integratori tampone quali bicarbonato di sodio e con una elevata idratazione (2-3 litri di acqua al dì). La perdita di ioni calcio causata dall'acidosi può esser risolta allenandosi intensamente con i pesi. Ma la protratta dieta ipocarboidratica porta ad eccessivo stress del sistema nervoso centrale che a lungo andare si traduce in insonnia, agitazione, depressione.

Quindi, e ripeto: sono breve per ovvie ragioni di tempo. La paleo dieta NON E' ADATTA A SEDENTARI in quanto comporta una eccessiva perdita di tessuto osseo e potenziale calcolosi. Poi deve necessariamente prevedere un'alta assunzione idrica e di vegetali per tamponare l'acidosi. Deve esser eseguita per un periodo limitato nel tempo (1-3 mesi massimo). Bisogna monitorare frequentemente i valori ematici e la pressione.

L'ipotesi di non contare le calorie ha una sua logica, dato che difficilmente mangiando solo carne e verdure si avrà un aumento ponderale. In genere si avrà appunto chetoacidosi e perdita di peso. Certo, resta un metodo poco scientifico e professionale. Una base calorica d'orientamento è sempre necessaria, anche se non si punta ad una gara di bodybuilding o di figure.

Pittoresco il modo con cui la più recente letteratura di dietetica alla moda ci definisce una specie di trogloditi. L'obiezione è che lo sviluppo dell'uomo non ha seguito lo stesso andamento nel corso dei millenni. Negli ultimi tempi infatti l'evoluzione umana è molto accelerata. Guardare al passato quindi va bene, per fare certe considerazioni, ma siamo cambiati molto. Se molti individui hanno intolleranza al lattosio o allergia al glutine per via di un filone genetico che non ha sviluppato tali geni, non significa che questi alimenti non debbano essere assunti da nessuno.

E ancora:
si fa il paragone a pigmei et eschimesi et aborigeni per giustificare le proprie ipotesi. Ma questo è davvero fare un torto alla mia intelligenza. Se queste cose le si vuole scrivere a qualche telespettatore di reality, mi sta bene, ma scrivere queste cose a me è un insulto. E' fare della demagogia. Perchè c'è un popolo che conta miliardi di individui, abita in CINA, mangia praticamente solo riso (alimento ricco di carboidrati e ad alto indice glicemico) dato che sono per larga parte poveri, eppure sono magrissimi.

Quindi, e qui stringo davvero perchè se no scrivo un saggio, il problema è LA SOVRAALIMENTAZIONE e non il 60% di carboidrati nella dieta. Il soggetto in sovrappeso deve abituarsi all'idea di disciplinare la sua vita. FINE. Il resto, sono soluzioni facili, specchietti per allodole, che riescono a VENDERE proprio perchè fanno perno sull'accidia delle persone, che di soldi ne hanno tanti, ma di virtù poche.

Ora vado davvero. Buona serata. Se qualcosa non è chiaro, tornerò in seguito su qs. topic.

Servizi: Integrazione, Alimentazione, Estetica del corpo

Lavora a: Pesaro e Urbino

Carissimo sapevo che avresti risposto tu, ci avrei scommesso!

Bene, ho avuto riscontro a tutte le mie ipotesi:

1 la paleo diet non e' nulla di nuovo, semplicemente il signor Tozzi prende la roba d'altri e la spaccia per sua!

2 lo stesso Tozzi pubblico su olimpian's un articolo sugli alimenti alcalini etc, e lo stesso articolo e contraddittorio alla '' sua '' paleo diet, pero l'articolo e' ottimo.

3 Tozzi dice che in questa dieta vengono '' richiamati i geni '' dei nostri progenitori etc etc (vedesi link su postato) ma non tiene conto (o fa finta di scordarselo) che a quei tempi si campava MOLTO meno e ora la vita media e salita dai 70 ai 90anni e oltre.
come ricorda Ivan i Cinesi o meglio i Japponesi che sono i piu' longevi del globo ma intanto la maggior parte delle loro monte calorico viene dai carboidrati, quali riso.
La mia nonnina ha ben 99 anni che mangia solo verdure-latte-pane-pasta e legumi (l'ho esaminata), carne e pesce solo per le feste! intanto a quasi 100anni e piu' attiva di me! vive da sola e fa TUTTU in modo piu' che auto sufficiente.

4 Tozzi non dice che la sua dieta non e' adatta ai sedentari e non si puo sostenere solo per un certo periodo, anzi invita a tutti di metterla in atto.
Mettiamo il caso che persone poco informate sull'alimentazione la darebbero per buona e la mettono in pratica, (tanto e' facile, non si contano le calorie, si elimina il pane e la pasta e la frutta perche' i nostri proggenitori erano nomadi e non aspettavano che i frutti maturassero) con l'idea che e giusta perche' '' Ipse dixit '' chi va a sistemare i danni creati da chetoacidosi e ammoniaca, si puo anche morire!

5 dato che il signore in questione e' cosi sapiente perche' non applica le sue teorie su di lui? non credo che viva in una caverna o che non mangia carboidrati '' complessi '' ...
non continuo coi paragoni seno vado a finire nel '' suo '' libro.......

Saluti Ivan e a tutta la community, spero che scriverai un saggio sull'argomento, in caso avvisaci!

by by

il mio dubbio riguarda la definizione dimagrimento.

io mi alleno con strumenti crossfit kettlebell quindi allenamenti ad alta intensità

come deta sto attuando da 3 settimana una dieta a zona da 17 blocchetti nei giorni dia llnamento e da 15 blocchetti quando sono in pausa.

due domande:
-cosa ne pensi della dieta a zona?

-avere un fisico definito couna dieta iperglucidica da 55/60% di carbo è possibile o praticamente impossibile?

il discorso è sempre lo stesso e vale a dire:
se utilizzi glicogeno (aerobica, ciclismo, ecc) hai bisogno principalmente di cabroidarti;
se utilizzi i fosfati (ATP-CP) (sollevamento pesi basse ripetizioni carichi elevati) hai bisogni principalmente di proteine e creatina (per esempio la carne o altre fonti proteiche naturali);
se utilzzi entrambi, tipo l'allenamento ad alta intensità con i Kettlebells.. o simili, dove hai gesti esplosivi, carichi elevati e medi nonchè serie lughe e carichi leggeri, hai bisogno di carbo e proteine (è un misto)
dunque a seconda dell'attività che svolgi avrai una richiesta alimentare specifica. domandavi se si può essere definiti mangiando 55-60% di carbo. assolutamente si!!!!!!
a patti che i carbo che mangi siano proporzioanti ed in relazione a quello che fai (consumo).
antonio

Servizi: Preparazione Atletica Fitness;, Personal Training, Osteopatia e Posturologia integrata

Lavora a: Napoli

ok. grazie per la risposta.

quindi te dici che basta calcolare il consumo di calorie e poi suddividere i macronutrienti in 55-15-30? stando sempre in ipo?

mi ptoresti aiutare per un esempio pratico?

non ti posso aiutare perchè dipende da molti fattori. il tipo di attività, il consumo di ossigeno massimo (VO2max), metabolismo di base, massa cellulare, idratazione, ecc.
in linea di massima segui lo schema come gia fai e poi ti regoli di settimana in settimana secondi la regola del 200 kcal, ovvero ogni settimana elimini 200kcal dalla tua alimentazione fino a che non trovi il tuo livello energetico ottimale che ti consente di allenarti, essere efficiente nello sforzo fisico e perdere grasso corporeo senza ridurre eccessivamente la massa magra.
è tutto molto empirico, pratico; dunque prova e setta il tuo quantitativo ottimale.
sarai il tuo preparatore.
in bocca al lupo.
antonio

Servizi: Riequilibrio Posturale;, Osteopatia e Posturologia integrata, Allenamento Funzionale;

Lavora a: Napoli

Tags: community calorie

Cerca i tag all'interno di My-PersonaTrainer.it: BIIO Calorie dimagrimento

Mappa dei professionisti

Valori nutrizionali

Calorie: 31 Kcal | Carboidrati: 7.62 g | Proteine: 0.81 g | Grassi: 0.2 g

Porro (bulbo e parte basale) bollito sgocciolato senza sale

Attività utenti

Utenti